seganala ad un amico stampa l'articolo

Kundalini Yoga

Cos'è e a cosa serve

Il Kundalini Yoga (come insegnato da Yogi Bhajan) è la radice di tutti gli yoga perché le pratiche sono dirette verso la Kundalini stessa, intesa proprio come potenziale più alto. E’ lo “YOGA INTEGRALE” per eccellenza. E’ la scienza, l’arte e la tecnologia che permette di accedere alla propria forza creativa. Ciò che pratichiamo noi oggi è il risultato di secoli di cambiamenti evolutivi e trasformazioni coscienziali. Succede finalmente che l'uomo si curerà dei “diamanti” e non si occuperà più delle “conchiglie”

Etimologia:

Il termine Kundalini significa “rotolo di corda o arrotolato”, Si dice che questa forza (shakti) giaccia addormentata alla base della colonna vertebrale (1° Chakra) ed è dipinta come un serpente arrotolato (Kundala) e assopito.
L’obiettivo di tutti gli Yoga è proprio il risveglio di questa forza individuale affinché possa fondersi con quella Universale (Unità).

 

Tipo di pratica:

Il Kundalini Yoga (Yoga integrale) comprende molteplici “Kriya” (combinazione sequenziale di esercizi fisici e mentali). In ogni Kriya si utilizzano: Asana: (posizione statica o dinamica), Pranayama: (controllo del respiro), Mudra: Yoga (posizione) delle mani e delle dita, Bandha: chiusure corporee, Mantra: sequenza di suoni e canti (in Gurmuki e Sanscrito) finalizzati a dare una direzione alla mente e/o tranquillizzarla, Dyhana: (meditazione), Rilassamento: un esercizio Yoga a tutti gli effetti. Viene usata qualunque pratica disponibile che possa elevare al proprio “Se Superiore”.
Con tutto ciò la relazione spirituale con l'Energia dell'universo diventa più intensa e consapevole.

Beneficio principale:

Il Kundalini Yoga lavora sul corpo fisico, sistemando, equilibrando e sanando ciò che non va. Lavora sulle ghiandole endocrine, sul cervello e sul sistema nervoso centrale, sui singoli organi, sulle fasce muscolari, sui tendini, sul midollo spinale e in tutto questo, insieme o specificamente, sulla colonna vertebrale: la nostra giovinezza e il nostro risveglio spirituale dipendono da una colonna vertebrale correttamente allineata e in salute. Ogni singola cellula è toccata.
La pratica del Kundalini Yoga mantiene il corpo in forma e allena la mente a essere forte e flessibile per affrontare lo stress e il cambiamento di questa Era. Migliora la circolazione del sangue, bilancia il sistema ghiandolare, rinforza il sistema nervoso, aiuta a espellere le tossine.

I primi effetti immediati e tangibili sono un maggior controllo di sé, un senso di pace mentale, una migliore concentrazione e una profonda calma interiore data da un rapporto diretto con il corpo e con la parte più intima di noi stessi.
Il lavoro con il Kundalini Yoga porta a cercare il giusto vivere con le giuste azioni, con la giusta mente e con il giusto discernimento. Tutto ciò può avvenire solo con la connessione di una “Mente neutrale” (la quale valuta prima le altre due menti: positiva e negativa, poi sceglie) che ci permette di vedere le cose in maniera da scegliere ciò che è più giusto in qualunque situazione.
Il Kundalini Yoga è chiamato anche lo yoga della consapevolezza perché la persona prende coscienza del proprio potenziale, praticando.
Dice Yogi Bhajan: “Il Kundalini Yoga è la scienza che lavora sui sette chakra, la linea d'arco e l'aura ... imparerete a guidare la vostra energia, a sperimentarla e a passare attraverso ogni situazione per ottenere equilibrio".

Meccanismi d’azione:

Kundalini Yoga è lo Yoga degli Angoli e dei Triangoli. Certe angolazioni favoriscono la secrezione delle ghiandole: quando ci si rilassa dopo una tecnica le secrezioni ghiandolari che sono state stimolate hanno l’opportunità di circolare liberamente. Il risultato è un sistema ghiandolare bilanciato che ha un effetto dimostrato sulla stabilità emotiva attraverso la chimica del nostro corpo.

Kundalini Yoga è chiamato anche lo yoga della consapevolezza perché la persona prende coscienza di volta in volta, praticando, del suo completo potenziale. “Consapevolezza è una relazione finita con l'infinito”. Il Kundalini Yoga estenderà la vostra coscienza affinché abbiate un più ampio orizzonte di grazia e conoscenza della verità e possiate pianificare agevolmente la vostra vita in ogni direzione e con ogni prosperità.
Tutta la tecnologia di cui avete bisogno è nel Kundalini Yoga. La cosa più importante è … l'esperienza se siete molto regolari, se praticate in modo da nutrirvi e accrescere la vostra esperienza gioirete di più della vita... e con la vita.

Differenze con altre eventuali discipline esistenti nello Yoga:

RAJA YOGA: è lo Yoga della mente di cui ne sviluppa le facoltà.
JNANA YOGA: è la pratica della conoscenza intellettuale
KARMA YOGA: è lo Yoga del’azione senza ricompensa.
BAKTI YOGA: è la devozione e il totale amore verso DIO e il Guru.
HATHA YOGA: lavora prevalentemente sulle Asana (posizioni) ed equilibra le polarità maschile e femminile
TANTRA YOGA: è basato sulle forze basilari dell’universo, principi maschile e femminile.
KUNDALINI YOGA: è lo Yoga della consapevolezza, madre di tutti gli Yoga, perché li racchiude tutti

Torna su >>

Origini e storia

Dopo secoli di oscuramento e incertezze, mascheramenti e falsità, circa 500 anni fa si tenne in India un seminario in cui molte tecniche furono riscoperte e apprese nuovamente. Uomini come Guru Nanak, Baba Siri Chand, Guru Gobind Singh, integrarono la pratica del kundalini yoga nella loro vita quotidiana, e fu così che il respiro, il mantra, l’esercizio fisico e la meditazione iniziarono a essere istruiti e reinsegnati a tutti.
Dal 1969 il Maestro Yogi Bhajan venuto in Occidente ha cominciato a diffondere le tecniche del Kundalini Yoga. Ha insegnato questa tecnica apertamente (in precedenza era vietato) e in modo compatibile con il ritmo della vita quotidiana occidentale. Yogi Bhajan ha strutturato un sistema attraverso il quale, ogni individuo, oltre ad avere la possibilità di praticare insieme con un gruppo, ha l’opportunità di seguire un programma individuale in totale sicurezza e tranquillità. Il metodo proposto da Yogi Bhajan è un ampio sistema di guarigione e auto-guarigione attraverso tecniche sperimentate, affinate e specializzate utili per ogni necessità, fisica, mentale, spirituale.

Il Maestro YOGI BHAJAN

Presentare il Siri Singh Sahib (Yogi Bhajan) in poche righe è alquanto riduttivo, ma per chiunque voglia saperne di più esiste un libro: "Un uomo chiamato Siri Singh Sahib". Quelle che seguono sono poche tracce della sua vita e del suo percorso.
La sua, era una famiglia di curatori e di personalità carismatiche. Nei primi anni Yogi Bhajan studiò la religione comparata e la filosofia vedica, in seguito si laureò al Punjab University in Economia. Negli anni seguenti conseguì un Ph.D. in psicologia della comunicazione all’University of Humanistic Studies di San Francisco. Quando aveva appena otto anni cominciò a seguire gli insegnamenti di Kundalini Yoga sotto la guida di Sant Hazara Singh, un maestro illuminato che lo istruì anche nell'arte del Tantra Yoga (conoscenze che gli sarebbero poi state utili negli anni successivi, quando il momento e il destino gli avrebbero dato la responsabilità di risvegliare le coscienze di molte persone in questo pianeta nel ruolo di "Mahan Tantrico"). A sedici anni e mezzo Sant Hazara Singh lo riconobbe come maestro di Kundalini Yoga. Sant Hazara Singh gli disse inoltre che all'età di quaranta anni sarebbe arrivato il momento di impiegare tutti gli insegnamenti che aveva ricevuto, e che in attesa di quel tempo avrebbe dovuto prendersi cura della sua famiglia e della sua formazione. Praticò ulteriormente sotto la guida dell’Acarya Narinda Dev dello Yoga Smirti, che insegnava tecniche di Hatha Yoga e l’impatto e il bilanciamento del sistema nervoso. Queste ultime tecniche si rivelarono molto utili per gli insegnamenti che poi diede negli Stati Uniti, dove si rese conto che la maggior parte delle persone soffriva per disordini o squilibri a carico proprio del sistema nervoso.
L’Ashram di Sivananda, conosciuto in tutto il mondo a Risikesh, dove Swami Sivananda, Swami Vishnudevananda e Swami Satchitananda hanno studiato servì a Harbhajan Singh come fonte spirituale per conoscere quel flusso dell’eterna Verità conosciuto come filosofia Vedanta.
Impersonando una rara combinazione di sincera umiltà, spiritualità e saggezza pratica riferita al quotidiano, Yogi Bhajan diede i suoi insegnamenti in ogni campo del vivere (l'Umanologia di Yogi Bhajan), sia che fosse su un palco, a casa, in un parco, in incontri ufficiali o incontri privati. La sua sensibilità e conoscenza gli permetteva di spaziare in campi diversi: dalla comunicazione (nel 1980 conseguì un dottorato in psicologia discutendo la tesi "Communication: Liberation or Condemnation"), all’ arte medica, dagli affari alla spiritualità: un vero Maestro a 360 gradi che, anche grazie alla sua presenza fisica (era alto circa un metro e novanta) e al suo carisma fu sempre pronto e fermo nell'incoraggiare, provocare e stimolare chiunque a raggiungere, senza compromesso alcuno, l’eccellenza, ossia il pieno e completo sviluppo delle proprie potenzialità.
Prese parte a numerosi convegni e incontri interreligiosi e interculturali, compreso il “Parlamento Mondiale delle Religioni", in cui cercò sempre un confronto sereno e pacificatore con gli esponenti delle altre fedi.
Fervente sostenitore dell'ideale della pace nel mondo e dell'unita delle religioni, incontrò negli anni i leader religiosi di ogni credo cercando sempre un dialogo costruttivo e sereno capace di avvicinare le persone di là dalle differenze di fede (compresa l'organizzazione di diverse giornate di preghiera per la pace in tutto il mondo); tra gli altri, incontrò Papa Paolo VI, Papa Giovanni Paolo II, il Dalai Lama e due Arcivescovi di Canterbury (impegno riconosciuto anche da diversi premi ricevuti - come il "Courage of Conscience Award" ricevuto dalla Peace Abbey in Sherborn - Massachusetts/USA).
YogiJi lascia il suo corpo fisico il 6 ottobre 2004 nella sua casa di Espanola, in New Mexico, per unirsi all’energia dell’amato Guru Ram Das, nella piena consapevolezza del momento, circondato dall’amore dei suoi familiari e dei suoi studenti in ogni parte del mondo ai quali lascia la grande eredità di proseguire sul cammino da lui tracciato.

"Questo non è lo yoga che si pratica in solitudine in cima a una montagna e fuori dalla realtà, è stato insegnato per la gente che lavora, che ha una famiglia e che è sottoposta agli stress di ogni giorno: nel mondo moderno in cui viviamo c’è una tremenda pressione, silenziosa ma precisa che ci sconvolge e ci possiede, a tal punto che non sappiamo se siamo reali o non reali." (Yogi Bhajan)
Non amate me, amate i miei insegnamenti. Diventate dieci volte più grandi di me. (Yogi Bhajan)

Torna su >>

Come si svolge un incontro

Ogni lezione di Kundalini Yoga si apre cantando per tre volte “Adi Mantra”: Ong Namo Guru Dev Namo. ONG è Dio nel Suo essere Creatore (OM rappresenta Dio nel Suo stato assoluto e immanifesto).
NAMO ha la stessa origine di Namastè e cioè m’ inchino a Te. DEV significa alto-sottile. Tutto insieme si può leggere all'incirca così: Io chiamo/m’inchino al mio Guru/Saggezza interiore e al mio Se più elevato.
In questo modo ci si apre e ci si connette con la sorgente Universale.
Per potenziare l’effetto protettivo si canta (facoltativo), sempre per tre volte, il “Manghalacharan”:
Ad Gure Name, Jugade Gure Name, Sat Gure Name, Siri Guru Dev Name.
La lezione viene chiusa con una canzone ed il mantra finale: SAT NAM, recitato per tre volte.

Torna su >>

Scuole e centri di formazione riconosciuti

L’IKYTA (International Kundalini Yoga Teachers Association) ITALIA, è un’Associazione, riconosciuta e affiliata all’ ADO UISP, che è uno dei principali Enti di promozione sportiva presenti in Italia. Direttamente collegata al CONI ed operante, in ambito nazionale, al fianco di importanti associazioni come l'Unicef, il WWF, Legambiente, Libera, l'Aism ed Amnesty International, non lucrativa ad utilità sociale di insegnanti di Kundalini Yoga secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan.
La UISP (settore ADO - Area Discipline Orientali), sulla base anche delle lettere di presentazione del KRI-Kundalini Reserch Institute e dell’IKYTA International, ha ufficialmente riconosciuto l’IKYTA ITALIA come: Unica Scuola Italiana di Kundalini Yoga, come insegnato da Yogi Bhajan in Italia.

Torna su >>

Come scegliere il professionista che fa per te

Presso il sito dell’ IKYTA ITALIA (www.ikytaitalia.org) potranno essere visualizzati tutti gli insegnanti di kundalini Yoga. Tutti gli insegnanti in elenco hanno conseguito la certificazione internazionale rilasciata da IKYTA International e K.R.I. (Kundalini Research Institute) e da CONI-ADO-UISP. Troverete inoltre tutti i dati per contattare gli insegnanti stessi.

Torna su >>

Libri consigliati per saperne di più

THE MIND - Its Projection and Multiple Facets - Yogi Bhajan con Gurucharan Singh Khalsa
THE MASTER'S TOUCH - On Being a Sacred Teacher for the New Age - Yogi Bhajan
DA DOVE SEI A CHI SEI - Le tre meditazioni per il Sé sensoriale - Sadhana Singh
DESTINATI A ECCELLERE - Yoga per gli uomini - Sadhana Singh
SADHANA - Sadhana Singh
PRAANA PRAANEE PRAANAYAM - Harijot Kaur Khalsa
ed ogni libro sul KUNDALINI YOGA, come insegnato da Yogi Bhajan e riconosciuto dal K.R.I.

Torna su >>

Brevi note biografiche sull'autore

Har Gopal Kaur (Insegnante di Kundalini Yoga)

e-mail: har.gopal@alice.it sito: www.ilportaledoro.it

Torna su >>

seganala ad un amico stampa l'articolo

Disclaimer
Om OlisticMap contiene informazioni riguardanti le discipline olistiche e bio-naturali per lo sviluppo fisico, mentale e spirituale dell'individuo, che hanno lo scopo comune di migliorare la qualità della vita mediante la stimolazione e il riequilibrio delle risorse vitali della persona per favorire il raggiungimento, il miglioramento e la conservazione del benessere naturale. 

Tali informazioni non sostituiscono in alcun caso il consiglio di un medico o di altri operatori sanitari che sono i soli soggetti abilitati legalmente alla professione. Le pratiche descritte non si prefiggono la diagnosi e la cura di specifiche patologie, non sono riconducibili alle attività di cura e riabilitazione fisica e psichica della popolazione e agiscono al di fuori di qualsiasi concetto terapeutico attinente all'ambito sanitario.



Cerchi un operatore di
Kundalini Yoga?



 

> Registrati | Hai dimenticato la password?