seganala ad un amico stampa l'articolo

Medicina Quantistica

Cos'è e a cosa serve

Strumenti speciali capaci di comunicare con le cellule

1) Storia, Scienza e conoscenza della Medicina Quantistica.

La Medicina quantistica. Cos'è e come funziona;
Origini e storia. L'inventore;
La connessione quantica;
Esperimenti recenti;
Dati raccapriccianti;
La medicina vibrazionale;
Un “baco” nel programma;
Il biofeedback (la retroazione biologica);
La biorisonanza;
L'elettroagopuntura;
Valutazione biologica e terapia spaziale;
L'analisi bioelettica trivettoriale;
Quali i campi di utilizzo;
Medicine a confronto;
L'ostinazione dell'establishment a cambiare;
Perché gli Scienziati non lavorano su approcci innovativi dimostrati?;
La crepa nella conoscenza;
Diffusione della Medicina quantistica;
Premi Nobel legati alla medicina energetica;
Leggi l’articolo: “La Medicina Quantica”;
Bibliografia consigliata;
Siti consigliati;

2) In dettaglio con quale strumentazione e come si lavora

L'apparecchiatura: SCIO;
SCIO: strumento di prevenzione a doppio senso;
Come avviene il Test: il Check Up quantistico. I° Fase: la diagnosi olistica;
Il riequilibrio energetico: II° fase;
Come lavora e cosa individua;
Patologie in esame;
Trattamenti;
L’esempio come caso;
Tempistica e benefici;
A chi è consigliato il Test;
A chi è sconsigliato il Test;
La terapeuta raccomanda: eseguire con regolarità il tagliando biologico;
Guarda il Video: “Le frequenze del benessere”; (se non ti pare il caso di inserirlo è = OK)

3) L'operatore quantistico

Scheda compilata da:
Operatore quantistico Luigina BERNARDI (Montegrotto Terme_PD)
www.gioiabertha.it
www.associazioniprogettobenessere.it

1) Storia, scienza e conoscenza della medicina quantistica

LA MEDICINA QUANTISTICA. Cos'è e come funziona.

Per intraprendere una spiegazione più puntuale e nello stesso tempo rivelatrice della materia ci serviamo di una testimonianza di un’intervista rilasciata nel 2005 dal massimo esperto del settore, il Prof. Piergiorgio Spaggiari, alla giornalista Claudia Bortolato, dal titolo: “Esercizi di energia quantistica. Strumenti speciali, capaci di comunicare con le cellule” è illuminante per capire come funziona la Medicina quantistica.
Ma prima occorre fare una premessa ove il prof. Spaggiari spiega che:
<<Il benessere .(.). è' una questione di oscillazioni elettromagnetiche “ordinate”. Esiste un codice di riconoscimento tra le biomolecole, come quello accertato, tra basi del DNA e aminoacidi, che implica l'esistenza di un livello elettromagnetico della materia vivente che dialoga con il livello chimico, assicurando che il traffico delle molecole sia ben ordinato. Se questo “traffico” è armonico, ordinato per l'appunto, l'organismo è in salute. Al contrario, la malattia “nasce” all'origine, e può essere rilevata, come un disturbo della rete elettromagnetica di controllo del traffico molecolare e solo allo stadio finale, quando si manifesta con tutta la sua sequela di sintomi, dolori, diventa un'anomalia della struttura molecolare del corpo.>>
(Intervista di Claudia Bortolato al Prof. Piergiorgio Spaggiari, “Esercizi di energia quantistica.”, articolo tratto dalla rivista scientifica Forma, a. 2005, p. 190)
Dunque, prosegue il Prof. Spaggiari, <<L'organismo si mantiene in equilibrio dinamico grazie ai messaggi che le cellule si scambiano costantemente tra loro sotto forma di segnali elettromagnetici estremamente deboli, a frequenza definita. “E' proprio di queste energie infinitamente piccole, che si occupa la medicina quantistica, forse la più futuristica tra le medicine complementari”, spiega il professor Piergiorgio Spaggiari, fisico e medico chirurgo, Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera della Valtellina. La medicina quantistica così come la medicina bioenergetica, considera l'organismo alla stregua di un sistema risonante. “Attraverso speciali strumenti diagnostici e terapeutici, si possono produrre variazioni quantiche di energia così sensibili da interagire con le “energie sottili” del corpo, al fine di ripristinare l'equilibrio e lo stato di benessere”. Con gli strumenti di medicina quantistica più avanzati è possibile rilevare i livelli di energia degli organi e lo stato di salute complessiva dell'organismo e, contemporaneamente, correggere eventuali anomalie energetiche riscontrate per impedire così, per quanto possibile, che la malattia possa successivamente manifestarsi a livello fisico-chimico. Ovviamente, sia in fase diagnostica, sia terapeutica, sopratutto in caso di malattie di una certa entità, questi strumenti non sostituiscono ma integrano eventuali test e cure farmacologiche convenzionali.>>
Nel citare le diverse tipologie di strumentazioni immesse nel mercato, si sofferma a spiegarne le caratteristiche di tre tipologie. In particolare intendiamo portare all'attenzione la conoscenza delle esperienze che oramai da circa 7 anni portiamo con enormi risultati presso il nostro centro. L'apparecchiatura è denominata scientificamente con l'acronimo SCIO.
<In fase diagnostica questo strumento è in grado di esaminare cause, effetti, correlazioni tra sistemi, organi, apparati e risposta biologica. Il Qxci/Scio esegue terapie elettromagnetiche, di biorisonanza ed emette impulsi capaci di riprodurre virtualmente trattamenti di fiori di Bach, agopuntura e omeopatici. Si consigliano dalle 2 alle 6 sedute.>>
(op. cit., 2005, p. 190)

Ancora da altre fonti possiamo dire che: <<Nella materia vivente le molecole si muovono ed agiscono secondo modelli ben definiti, si collegano tra di loro e reagiscono chimicamente attraverso campi elettromagnetici.
Esiste inoltre un livello elettromagnetico della materia che dialoga con quello chimico.
Le patologie che secondo la visione classica della medicina occidentale, appaiono come un’anomalia della struttura molecolare del corpo rimanderebbero invece ad un disturbo della rete di trasmissione elettromagnetica che controlla il movimento molecolare

Il concetto di energia vitale è tradizionalmente legato alla cultura orientale ma è anche legato alla fisica moderna, Planck scoprì i quanti, studiò la dualità onda-particella, Einstein con la sua teoria indicò l’equivalenza tra energia e massa ma fino ad oggi la nostra medicina si è basata sulla chimica e i suoi meccanismi, rispondendo con terapie farmacologiche che agiscono appunto sui meccanismi chimici, ma grazie a queste scoperte e apparecchiature si sta iniziando a ragionare anche sui meccanismi biofisici, ipotizzando terapie di cura e prevenzione dinamiche-energetiche..
Si profila dunque un recupero di una saggezza millenaria (quella tradizionale orientale), in una visione olistica attraverso una spiegazione scientifica di fenomeni che fino a pochi anni fa venivano considerati inspiegabili, basta pensare all'agopuntura cinese, riconosciuta ormai anche in Italia dal ministero.>>

Torna su >>

Origini e storia

Il dottor William Nelson è l'inventore del Quantum Coscienza Xeroid Interface QXCI/SCIO (leggasi “quinsciscio”).
Diciamo subito che il prof. dr. William (Bill) Nelson è stato nominato come premio Nobel per la medicina per la ricerca e il contributo scientifico nel settore della medicina alternativa.
È nato nel 1951 a Warren, Ohio, USA. Il professor William Nelson è scienziato di fama mondiale, il membro del Congresso internazionale e rispettato scrittore, inventore della EPXR (Electro fisiologica frequenza Xroid), oggi QXCI/SCIO, che costituiscono il sistema di diagnostico e terapia biofeedback, più avanzato del mondo. Egli è l'autore di 12 libri e oltre 200 articoli con tematiche homeopaticas, quantum biologia ed electroacupunctura. Ha iniziato la sua carriera come un matematico e fisico alla NASA, nel progetto APOLLO 13, che è stata attivamente coinvolta nel determinare la traiettoria che garantiva il ritorno sicuro della prima spedizione sulla luna (programma spaziale apollo).
Il professor Bill Nelson ha una laurea in biologia, fisica quantistica e della medicina, rispettivamente, dalle Università di Wisconsi, Youngstown State University e International Medical University e un dottorato in psicologia da South Eastern University.
Grazie agli studi condotti dai fisici della NASA, è stato ideato un sistema analogico di analisi che rende possibile individuare, sfruttando i principi della fisica quantistica, qualunque condizione di un soggetto attraverso i cambiamenti nelle caratteristiche d’onda degli organi, delle sue cellule, etc.
Il Check-up quantistico nasce come mezzo per l'uso esclusivo militare. Era infatti utilizzato dall’Astronautica per fare diagnosi e cura agli astronauti dalla terra allo spazio.
Ora quella che sembra fantascienza è una fantastica realtà a portata di tutti.
Un avvenimento molto importante porterà la sua genialità a condurlo nel campo della medicina e della salute dopo la nascita del suo primogenito, un figlio. Suo figlio nasce autistico, a causa di un farmaco anti-nausea che sua moglie prendeva durante la gravidanza. Dopo aver divorato le informazioni offerte dal mondo medico, si rivolge alla medicina alternativa. Con rimedi naturali, egli è riuscito a invertire molti dei sintomi dell'autismo di suo figlio.
Durante le sue ricerche, era incuriosito da un certo numero di bio-dispositivi elettrici utilizzati in Germania, la macchina Vega, il Voll, e l'unità Mora, così come il biofeedback e la stimolazione elettrica del cranio (CES), unità negli Stati Uniti. Queste unità permettono di misurare la risposta elettrica del corpo per aiutare a diagnosticare i problemi e emettono frequenze per trattare il problema. Inizia studiando i sistemi energetici del corpo sottile i meridiani dell'agopuntura, l'energia dei chakra, la Kinesiologia applicata o il test muscolare, ecc. Scoprendo che il sistema energetico del corpo sottile è un sistema di preallarme, gli squilibri energetici sottili del corpo appaiono molto prima di quanto i sintomi della malattia.
Bill Nelson decide di applicate il suo genio per la progettazione di un sistema all-inclusive un sistema computerizzato per entrambe le prove (valutare il disequilibrio e riportare l'equilibrio) a livello di energia sottile. Il QXCI (Quantum Xxriod Cosciente Interface) è nato.
Per sviluppare questo sistema, Bill Nelson ha integrato le scienze della matematica, la fisica quantistica, l'elettronica, la naturopatia, l'omeopatia, la chiropratica, medicina energetica e di programmazione per computer. Egli ha inoltre integrato la sua conoscenza di temi metafisici per portare una straordinaria prospettiva sinergica di guarigione naturale. Ha studiato l'omeopatia, la naturopatia, la scienza, economia, informatica e diritto internazionale. Ha anche imparato le difficoltà di creare il software per integrare le modalità di guarigione, molte che ha programmato nel sistema Qxci. La sua conoscenza unica delle materie esoteriche come la dinamica frattale, teoria sottospazio, un sistema a tre vettoriale e più ha reso questo sistema energetico Feedback possibile.

La connessione quantica.

Nel 1993, David Bohm propose la Teoria del Super Quanto (o del potenziale quantico “Q”), ipotizzando un’energia invisibile, che ha sede in una dimensione al di fuori dello spazio-tempo, che pilota ogni particella nell’universo. Questi Q stabiliscono delle connessioni non-locali, ossia ogni particella è in costante istantaneo contatto con ogni altra nell’intero universo.

Esperimenti recenti.

Nel 1993, sotto la direzione, nientepòpòdimenoché, del Comando Sicurezza ed Intelligence dell’Esercito degli Stati Uniti, dei leucociti vennero raschiati dalla guancia di dei volontari che poi vennero sottoposti ad una sonda di un poligrafo. Il donatore venne messo in un’altra sala dove esso venne esposto a delle scene di violenza ed il poligrafo, nella stanza dove stavano i leucociti raschiati, rilevò lo stato emotivo del volontario benché non più nel corpo di esso. Venne ripetuto con le cellule a 80Km di distanza due giorni dopo il prelievo. Le cellule si comportarono allo stesso modo. Nel 1994 si eseguì l’esperimento Einstein, Padowski, Rosen. Questa pietra miliare venne chiamata “Il paradosso nel cervello: Potenziale trasferito.” In questo esperimento due estranei si conobbero per qualche minuto. Vennero separati e messi in due gabbie di Faraday per schermare eventuali trasmissioni elettromagnetiche, distanti all’inizio, circa 15m l’un l’altra. Ad entrambi vennero collegate delle sonde neurologiche. Una torcia venne puntato sull’occhio di uno dei soggetti per aumentarne l’attività neurologica. Allo stesso istante, anche nell’altro soggetto si rivelò la medesima attività neurologica benché non in comunicazione, apparentemente, col primo. Venne ripetuto l’esperimento a distanze diverse con gli stessi risultati. La conclusione era che l’informazione venne trasmessa istantaneamente indipendentemente dalla distanza.

Dati raccapriccianti.

Nel 1993 solo negli Stati Uniti morì l’equivalente delle vittime di 24 “Big Boy” sopra Hiroshima a causa di cardiopatie o tumori. Si moriva meno nell’86 paradossalmente! O è davvero paradossale? Con tutti questi morti la guerra va fatta a queste malattie non ai poveri disgraziati che hanno la sfortuna di vivere dove si coltiva l’oppio o dove si estrae il petrolio, ritengo. Tu cosa ne dici?

 

Torna su >>

seganala ad un amico stampa l'articolo

Disclaimer
Om OlisticMap contiene informazioni riguardanti le discipline olistiche e bio-naturali per lo sviluppo fisico, mentale e spirituale dell'individuo, che hanno lo scopo comune di migliorare la qualità della vita mediante la stimolazione e il riequilibrio delle risorse vitali della persona per favorire il raggiungimento, il miglioramento e la conservazione del benessere naturale. 

Tali informazioni non sostituiscono in alcun caso il consiglio di un medico o di altri operatori sanitari che sono i soli soggetti abilitati legalmente alla professione. Le pratiche descritte non si prefiggono la diagnosi e la cura di specifiche patologie, non sono riconducibili alle attività di cura e riabilitazione fisica e psichica della popolazione e agiscono al di fuori di qualsiasi concetto terapeutico attinente all'ambito sanitario.



Cerchi un operatore di
Medicina Quantistica?



 

> Registrati | Hai dimenticato la password?