menu
Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più Clicca qui.
Accetto

L'ALBERO GENEALOGICO

OlisticMap - L'albero genealogico thumb
Mappa
Contatta
    Titolo
L'albero genealogico
    Sottotitolo
L'eredità transgenerazionale
    Categoria
Corsi
    Telefono
    Cellulare
    Website
    Data
31-10-2020
    Durata
16 ore
    Conduttori
Nicoletta Campisi (docente di counseling relazionale, formatore di risorse umane, facilitatore in Costellazioni Familiari e Sistemiche, agevolatore nella relazione d’aiuto Gestalt, master in psicoenergetica)
    Location
Hotel Tiepolo Vicenza
    Website della location
    Indirizzo
Viale San Lazzaro 110 - VICENZA (VI)
DESCRIZIONE

Corso illuminante per acquisire informazioni fondamentali sul legame che ci unisce indissolubilmente alle generazioni che ci hanno preceduto e che ci rende prigionieri inconsapevoli di un passato di cui spesso non si immagina nemmeno l’esistenza

A CHI SI RIVOLGE

A chi già lavora nel settore della relazione di aiuto e/o della crescita personale, a chi sta percorrendo il sentiero della propria evoluzione e a chi desidera scoprire i legami con un passato sconosciuto o difficilmente interpretabile

COSA IMPARI

Come creare il proprio albero genealogico, come dare vita alle ricerche, e come mettere insieme le varie informazioni

PERCHÈ PARTECIPARE

Perchè si apprende l'importanza del rispetto e della rinuncia al giudizio. Noi siamo vivi e siamo quello che siamo, esattamente come siamo, grazie a chi ci ha preceduto, che a sua volta ha subito ferite profonde, e oltre ad un passato sofferente e sofferto, ci ha lasciato in eredità anche risorse, qualità. Siamo il risultato di un lungo processo evolutivo.
Per apprendere l'importanza di avere una finalità. Non si bussa alla porta del proprio albero Genealogico e della coscienza collettiva familiare per semplice curiosità. In tal caso il campo collettivo della famiglia rimane chiuso, a protezione di sè stesso e dei suoi segreti. Ma se il nostro intento è ben chiaro e pulito, in qualche modo, esso si mette misteriosamente al servizio della nostra meta vocazionale.

ARGOMENTI TRATTATI

-I livelli di condizionamento e i livelli di coscenza
-Riconoscere il condizionamento passivo ed il condizionamento reattivo
-Spiegazione ed illustrazione generale dellatrasmissione transgenerazionale dei vissuti
-Come si costruisce il proprio albero genealogico, ricerca delle informazioni e atteggiamento personale
-Le informazioni presenti, da rintracciare, quelle irrintracciabili ed il loro significato
-Le finalità della lettura e del lavoro con l’albero: l’obbiettivo personale
-I quattro piani dell’abuso familiare
– La comunicazione tra le triadi e gli effetti nell’individuo

PROGRAMMA

-I livelli di condizionamento e i livelli di coscenza
-Riconoscere il condizionamento passivo ed il condizionamento reattivo
-Spiegazione ed illustrazione generale dellatrasmissione transgenerazionale dei vissuti
-Come si costruisce il proprio albero genealogico, ricerca delle informazioni e atteggiamento personale
-Le informazioni presenti, da rintracciare, quelle irrintracciabili ed il loro significato
-Le finalità della lettura e del lavoro con l’albero: l’obbiettivo personale
-I quattro piani dell’abuso familiare
– La comunicazione tra le triadi e gli effetti nell’individuo

BIOGRAFIA RELATORI

Nata a Udine nel 1957.
Formatore di risorse umane, counsellor, facilitatore in Costellazioni Familiari e Sistemiche, agevolatore nella relazione d’aiuto Gestalt, master in psicoenergetica.
Interessata fin da giovane alla ricerca della comprensione profonda del senso della vita e dello sviluppo evolutivo, dopo studi in antropologia ed etnologia, dal 1982, si occupa di crescita personale ed evolutiva, studiando e praticando insegnamenti ispirati dai maggiori maestri spirituali del novecento, sia occidentali che orientali.
Contemporaneamente frequenta corsi di Vivation, di tecniche di integrazione, di sviluppo di abilità di counselling a vario indirizzo.
Nel 2001, incontra il lavoro di Bert Hellinger, psicoterapeuta ideatore del metodo delle Costellazioni Familiari e ne rimane profondamente toccata. Compie la formazione in Facilitatore di Costellazioni Familiari e Sistemiche presso l’ex ABHI e l’attuale ALCI , con gli allievi diretti di Bert Hellinger (Iutta ten Herkel, Gerhard Walper, Sieglinde Schneider, Jakob Schneider, Dietrich Weth, Stephan Hausner, Ilse Kutschera, Marianne Franke-Gricksch, Otto Brink) e partecipa a seminari didattici di perfezionamento e supervisione tenuti personalmente da Bert Hellinger a Roma, Brunico, Bolzano.
Inoltre ha compiuto una formazione triennale al Gestalt Counselling presso l’Istituto Gestalt di Trieste e ne continua l’approfondimento con formazione annuale.
A seguito della conoscenza con Alejandro Jodorowsky , apprende il suo metodo di Psicogenealogia, approfondendo in seguito la formazione per la lettura dell’albero genealogico con Marianne Costa, autrice di testi e collaboratrice dello stesso Jodorwsky e approfondisce l’approccio psicoenergetico con un master presso l’Istituto Alkemia di Milano. Conduce incontri individuali e di gruppo con il metodo delle Costellazioni dal 2003.

LOCATION

Viale San Lazzaro 110 VICENZA