menu
Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più Clicca qui.
Accetto

MASTER OSTEOFLUIDICA® CRANIO SACRALE METODO POYET

OlisticMap - MASTER OSTEOFLUIDICA® CRANIO SACRALE METODO POYET thumb
OlisticMap - MASTER OSTEOFLUIDICA® CRANIO SACRALE METODO POYET thumb
OlisticMap - MASTER OSTEOFLUIDICA® CRANIO SACRALE METODO POYET thumb
OlisticMap - MASTER OSTEOFLUIDICA® CRANIO SACRALE METODO POYET thumb
Mappa
Contatta
    Titolo
MASTER OSTEOFLUIDICA® CRANIO SACRALE METODO POYET
    Sottotitolo
Formazione Professionale aperta a tutti
    Categoria
Corsi
    Organizzatore
    Telefono
    Website
    Data
23-11-2019
    Durata
11 Week End di Formazione (240 ore) – H. 9,30-13,00 – 14,30-18,00
    Conduttori
Fabio Rizzo
    Attestati / Crediti
Attestato di Frequenza (non abilita alla professione sanitaria)
    Location
Associazione Global Salus
    Website della location
    Indirizzo
Via Emilia Est 140 - Parma (PR)
DESCRIZIONE

William Garner Sutherland affermò nel 1920 che le ossa del cranio non erano fuse tra loro, come comunemente si credeva fino ad allora, ma bensì articolate per interposizione di tessuto connettivo e rilevò per primo che esse effettuavano dei micro movimenti di flesso-estensione ed intra ed extra-rotazione . Rilevò, tramite studi condotti su sè stesso, la presenza nel cervello di un movimento involontario ritmico di espansione/retrazione di 8-14 movimenti al minuto e che esso permetteva le fluttuazioni ritmiche (indipendenti dai movimenti cardiaci e respiratori) che agivano come un meccanismo idrodinamico attraverso tutto l’organismo.
Su queste basi Poyet estese i movimenti vitali ritmici craniali a tutte le ossa dello scheletro : fu un grande lavoro d’indagine e di analisi! Scoprì delle relazioni fondamentali cranio-pelviche, che determinano la qualità dei micromovimenti al cranio, e intuì e trovò una rete reattiva di collegamenti energetici in grado di riportare velocemente all’organismo le proprie capacità di auto guarigione, che con semplici sfioramenti informativi ed induttivi “non più pesanti di una farfalla che si appoggia su un fiore” per reazione a catena si diffondevano e agivano sul corpo. Questa rete reattiva energetica della dinamica circolatoria dei fluidi l’individuò sull’osso sacro. Poyet affermava la necessità di restituzione e armonizzazione della motilità quale condizione indispensabile al libero potenziale espressivo della mobilità, secondo la MTC (medicina tradizionale cinese) la motilità (Yin) è madre della mobilità (Yang). Prendere coscienza di questi movimenti appena percettibili ha consentito l’apertura a una scienza estremamente fine e precisa.
Il principio di base è semplice: l’autonomia e la salute ottimali richiedono un fluido flusso di energia. Gli ostacoli sono tradotti da un blocco che può essere rilevato dall’assenza di pulsazione che deve essere rilanciato.

A CHI SI RIVOLGE

• Professionisti: Operatori nella terapia manuale (osteopatia, shiatsu, massaggio), operatori nella relazione di sostegno che coinvolgono la mediazione del corpo, insegnanti di tecniche di movimento e / o insegnanti di massaggio per arricchire il lavoro individuale con un paziente o uno studente.
• Istituzionali: Università del naturale, Direzioni didattiche, Equipe SPA,Associazioni ecc. interessate ad implementare l’offerta formativa di terapie alternative e cure complementari o che intendono utilizzare lo strumento dell’osteofluidica come mezzo di verifica e regolarizzazione delle ripercussioni fluidiche sull’organismo per effetto di altri tipi di cura,più strutturali o classiche, permettendo così ottimi risultati di armonizzazione globale.
• Privati: Per percepire “il passaggio della vita nel corpo”, non è necessario essere un medico … tuttavia sono dispensate nozioni di anatomia palpatoria e di fisiologia in ogni corso. Le qualità richieste sono essenzialmente: apertura dello Spirito e presenza al tocco sottile!

COSA IMPARI

L’Osteofluidica®, è un metodo che importa i suoi principi base dall’osteopatia craniale e dalla terapia cranio sacrale. La disciplina si basa sul “sentire sottile” per mezzo di “una super sensibilità tattile” dei micro-movimenti legati al ritmo dei passaggio dei fluidi vitali (linfa, sangue e liquido cefalo rachidiano) in ogni regione corporea.

L’Osteofluidica® interagisce su tre diversi livelli tra loro correlati: mentale, emozionale e fisico. Ogni sessione di cura è concepita come equilibratura completa dell’insieme.

La formazione degli 11 week end permette di eseguire una seduta di base, la liberazione globale dei meridiani tendino muscolari ed un riequilibrio dell’asse cranio-sacrale, con focus particolare sull’alleggerimento dagli Strains che sono la registrazione a livello del cranio di impatti (stress) limitanti la libertà fisica e psichica della persona.

- Nel Master si acquisisce una particolare sensibilizzazione del proprio
tocco manuale attraverso una palpazione leggera, non superiore ad una pressione di 5 grammi.

- Si affina la capacità di poter ricevere risposte dal corpo utilizzando lo
strumento dell' Ascolto Attivo.

- Si impara a interagire con il dinamismo energetico del corpo e tutte le
possibili anomalie che possono inibire o alterare
l'omeostasi dell’organismo.

- Si impara ad eseguire una valutazione palpatoria utile a ricercare le
cause del sintomo, per poterle trattarle e,
di conseguenza, normalizzare il sintomo agendo sulla causa.

- Si apprendono protocolli di liberazione dei Meridiani Tendino Muscolari
MTM , per individuare tensioni anomale a livello
fasciale che potrebbero inibire la funzionalità del sistema cranio sacrale.

- Si impara a rilanciare il movimento del sistema cranio sacrale secondo le
innovazioni di Maurice Raymond Poyet dal coccige al cranio.

-Si impara ad auto-correggere i propri ritmi correggendo utilizzando il
"transfert".

- Si adottano protocolli di controllo e valutazione per individuare le
restrizioni dell'osso Sfenoide e della Sinfisi Sfeno-Basilare.

-Si impara a fluidificare restrizioni di emissione e immissione del fluido
cerebro-spinale in tutte le regioni corporee arti superiori, inferiori ,
visceri e organi.

-Si impara a normalizzare la circolazione fluidica per effetto di eventi
traumatici localizzati.

- Si acquisisce la coscienza della dimensione olistica, in cui il corpo è
visto in una dimensione unitaria non
costituita da singole parti bio-meccaniche da trattare separatamente tra
esse.

- Si apprende come l’operatore diventa un “catalizzatore” che attiva il
meccanismo auto-correttivo intrinseco in ogni
persona restituendo ad essa il proprio potere di auto-guarigione.

PERCHÈ PARTECIPARE

L’obiettivo del MASTER è la formazione di professionisti nel campo della relazione di aiuto, naturopati, fisioterapisti, estetiste, ostetriche, psicologi e chiunque desideri accedere ad un insegnamento superiore, caratterizzante e qualificante da utilizzare nella propria vita, per aiutare le persone a stare meglio, davvero.

Strumenti assolutamente unici di approccio alla persona impartiti in una formazione olistica breve ed essenziale, in grado di fornire agli studenti le capacità che da subito possano trovare applicazione in ambito pratico.

ARGOMENTI TRATTATI

Il corso è stato completamente rinnovato per renderlo più pratico ed è composto da diversi moduli, di diversa durata. Si va dalla presentazione delle modalità di pianificazione ed esecuzione dei protocolli operativi e di gestione e qualificazione degli interventi specifici con discussione preparatoria di ciascun protocollo, all’esecuzione pratica. Inoltre, si ripassano i concetti generali di energia e simbologia metaforica dei principali blocchi energetici e restrizioni di libertà. Particolare attenzione è dedicata all’applicazione pratica delle modalità di esecuzione e presentazione dei risultati delle sessioni di intervento.
Le esercitazioni sono basate sullo studio di casi da parte dei partecipanti organizzati in gruppi di lavoro. Gli studi consistono nell’analisi della descrizione delle maggiori e più frequenti casistiche di intervento su tensioni e stati di imbrigliamento e parassitismo energetico che includono sia deficienze nella gestione della migliore disponibilità energetica del soggetto, sia l’impostazione e realizzazione del sistema di ripristino ottimale della potenzialità inespressa. Le non conformità, le osservazioni e i contenuti del bilancio finale dei protocolli fluidici saranno discussi sotto la guida del docente .

PROGRAMMA

Liberazioni sotto diaframmatiche catene muscolari lombari arti inferiori e riequilibrio pelvico.
Liberazioni sopra diaframmatiche,catene muscolari arti superiori .
Liberazioni cervico dorso lombari
Liberazione Nodi di tensione
Liberazione tecnica V-spread
Iniziazione alla percezione- presenza-sincronizzazione della Pulsatilità dei Fluidi
Armonizzazione della connessione Cranio Sacrale dal Coccige al Cranio
Liberazione dei Reticoli Energetici di Poyet
Liberazione dei Moduli Sacro Occipitali
Motilità Craniale bilancio e ascolto attivo
Croce Temporale
Strain’s identificazione contenuti simbolici e liberazione in situ.
Liberazione tensioni del bordo occipitale
Riequilibrio vertebre cervicali- Simbologia
Autoriequilibrio
Ripasso- Strain’s integrazioni- modalita liberatoria in transfert-
Iniziazioni Periferiche
Articolazione temporo mandibolare
Respirazione Cosciente e Partecipazione Attiva
Correzioni specifiche
Bilancio ed equilibrazione della cintura scapolare
Bilancio ed equilibrazione degli arti inferiori anche ginocchia caviglie
Bilancio ed equilibrazione degli arti superiori-spalle gomiti polsi
Perfezionamento Fluidico
Integrazione Energetica delle catene muscolari
Simbolismo dei bloccaggi
Liberazione Diaframma
Correzione Fluidica della dinamica costale
Liberazione specifica della fluidica di alcune ossa del cranio, del carpo e del tarso.
Sbloccaggio delle tensioni organiche.
Normalizzazione viscerale
Protocollo Fitzgerald
Liberazioni cicatriziali
Esperimentazioni e informazioni

Attestato e test finale
La verifica finale consiste in una valutazione teorico-pratica di ciò che è stato appreso e sono ammessi coloro che, oltre ad aver frequentato gli stage in calendario, hanno completato il lavoro di tirocinio individuale richiesto a mezzo di schede fornite all’inizio del corso.
Non potranno essere ammessi alla verifica finale ed al conseguimento dell’attestato gli allievi che avranno registrato assenze per più del 5% delle ore di lezione.

BIOGRAFIA RELATORI

Fabio Rizzo è Osteopata, Kinesiologo, Massofisioterapista. Si è specializzato in Francia in Osteopatia Cranio-Sacrale e Kinesiologia.
Maggiori dettagli QUI

PREZZO, OFFERTE E SCONTI/PROMOZIONI

Per informazioni contattare info@osteopatiafluidica.com

LOCATION

Via Emilia Est 140 Parma