menu
Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più Clicca qui.
Accetto

LE CITTÀ DEL TUFO

OlisticMap - Le Città del Tufo thumb
OlisticMap - Le Città del Tufo thumb
OlisticMap - Le Città del Tufo thumb
OlisticMap - Le Città del Tufo thumb
OlisticMap - Le Città del Tufo thumb
OlisticMap - Le Città del Tufo thumb
Contatta
    Titolo
Le Città del Tufo
    Sottotitolo
Maremma Etrusca
    Categoria
Viaggi a piedi
    Organizzatore
LE VIE DEI CANTI I viaggi a piedi di TRA TERRA E CIELO
    Telefono
    Cellulare
    Website
    Data inizio
30-10-2017
    Data fine
01-11-2017
    Durata
3 giorni
    Conduttori
Elena Ronca
    Destinazione
Toscana
DESCRIZIONE

Un viaggio tra etruschi e medioevo, tra natura, storia e magia, lungo gli antichi e misteriosi percorsi etruschi che connettono le città del tufo: Sorano, Pitigliano, Sovana e Vitozza. Queste città furono scavate e costruite nulle rupi a picco sulle ripide vallate del Lente e dei suoi affluenti, e unite da una rete di strade etrusche, le vie cave.
Cammineremo lungo suggestivi percorsi interamente scavati nella roccia migliaia di anni fa, tra boschi e nel cuore della terra, per labirintici vicoli medievali e lungo corsi d'acqua di rara bellezza.

Inizio viaggio:

Lunedì 30 alle 8.00 a Sorano.

E' possibile arrivare il domenica 29 ad Acquapendente e pernottare. Acquapendente è facilmente raggiungibile con autobus dalla stazione di Orbetello. Il 30 mattina la guida potrà dare un passaggio a chi non ha i propri mezzi per raggiungere Sorano, punto di inizio del cammino.


Fine viaggio:

Mercoledì 1 , alle ore 15.00 a Sorano.
In caso di necessità la guida può accompagnare fino alla stazione di Orvieto.

PUBBLICO

Difficoltà:

2 su 4
Si tratta di un viaggio a base fissa senza zaino e dislivelli contenuti. Verranno effettuati spostamenti giornalieri durante il viaggio con le macchine dei partecipanti e della guida, dividendo le spese di carborante.

ACCOGLIENZA

Notti:

Agriturismo

Pasti:

Pranzi al sacco, cene e colazioni in agriturismo.

Sapori tipici:

Pici, gnocchi e pappardelle fatti in casa all'ajone o con ragù bianco di cinghiale o di anatra, cinghiale a bujone, salumi e formaggi della zona, vino di Pitigliano.

ATTIVITÀ

Cammino:

Cammino stanziale.
Sentieri nel bosco, vie cave, strade sterrate, strade asfaltate a bassissima intensità di traffico, senza difficoltà tecniche. Non è necessario allenamento. Non ci sono difficoltà oggettive.
Useremo le auto per raggiungere i luoghi delle attività-

PROGRAMMA

Lu 30: Sorano
5h - [+/- 100]
Il borgo di Sorano, costruito su uno sperone di roccia a picco sulla ripida vallata del Lente, domina dall'alto i boschi circostanti. Dopo una visita alla fortezza Orsini scendiamo nel cuore medievale dove ogni angolo è uno scorcio medievale, per arrivare a percorrere l’antica via cava di San Rocco, tagliata nel tufo dagli etruschi migliaia di anni fa: una delle più belle d’Etruria.

Ma 31: Pitigliano - Sovana
7 h - [+/-300]
Dopo una visita a Pitigliano, la piccola Gerusalemme, con i suoi vicoletti e le abitazioni incastonate nel tufo, seguiamo l'antico tracciato etrusco fino ad arrivare a Sovana. Scendiamo e poi saliamo attraverso alcune delle più celebri vie cave, attraversando pianori con incisioni misteriose e panorami mozzafiato. All'arrivo a Sovana visitiamo il centro duecentesco e la cattedrale di San Pietro e Paolo.

Me 1: Vitozza - Sorano
6 h - [+/-250]
Questa tappa ci porta inizialmente lontano dagli etruschi, per scoprire una città rupestre interamente scavata nella roccia. Abitazioni, officine, negozi: tutto qui era ricavato all'interno della rupe, dominata in alto ancora oggi dalle rovine di due castelli e una chiesa. Il percorso prosegue fino alle sorgenti della Lente e poi, con una passeggiata nel bosco, termina a Sorano dove ci salutiamo intorno alle ore 15.00.

PERCHÈ PARTECIPARE

Pitigliano venne battezzata alla fine del XIX secolo “la piccola Gerusalemme” per il consistente numero di ebrei che l’abitava. Avevano una sinagoga, una scuola, il forno per il pane azzimo e il cimitero.Nel sottosuolo del paese se ne nasconde un altro. Ci sono pozzi su diversi livelli, tombe e colombari. Inoltre quasi ogni casa possiede una cantina che scende fino al bottaio, dove viene conservato il vino a una temperatura ottimale. Talvolta si può scendere fino alle viscere della rupe.

PREZZO, OFFERTE E SCONTI/PROMOZIONI

Quota di partecipazione:

€ 110 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste:

€ 130, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

Note:

Il percorso può subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.