menu
Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più Clicca qui.
Accetto

VACANZA YOGA, TREKKING E BAGNI DI BOSCO

OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
OlisticMap - Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco thumb
Contatta
    Titolo
Vacanza Yoga, Trekking e Bagni di Bosco
    Sottotitolo
Passeggiate, trekking dolce, yoga e meditazione tra laghi e alberi giganti.
    Categoria
Vacanza salute, benessere e rigenerazione
    Organizzatore
Tuscan Spirit
    Telefono
    Cellulare
    Website
    Data inizio
07-08-2019
    Data fine
11-08-2019
    Durata
4 notti - 5 giorni
    Conduttori
Roberta Rendina Hridaya
    Destinazione
Sila - Calabria
DESCRIZIONE

Se il trekking potenzia la resistenza e la forza fisica, lo yoga aiuta a sviluppare una consapevolezza maggiore del proprio corpo e del respiro, aumentando la concentrazione e rafforzando la memoria ed avviando innumerevoli processi interiori positivi. Queste due attività combinate permettono di migliorare la conoscenza, comprensione e il controllo di sé. Lo sforzo di connettersi profondamente con il proprio corpo e la mente contribuisce ad allontanare problemi spesso sopravvalutati, ansia continua e attacchi di panico consentendo di recuperare equilibrio emozionale e centratura: l’ABC per una vita sana e serena.
Inoltre lo yoga viene in soccorso per alleviare i disturbi che può provocare il trekking, come quelli muscolari o dell’apparato scheletrico. Infatti le asana (posture) hanno il potere di ripristinare l’equilibrio e l’elasticità del corpo, soprattutto nella zona del tronco. Rafforzare i muscoli addominali anche grazie alla respirazione diaframmatica permette di migliorare la postura, con ricadute positive sull’apparato muscolo-scheletrico.

Con quest’attività peraltro ci si alleggerisce non poco visto che si bruciano anche diverse calorie, oltre che essere utile alla mente per potersi alleggerire da pensieri pesanti e ricaricarsi in mezzo al verde.

PUBBLICO

I percorsi trekking sono di livello facile, quindi può essere adatti a tutti quelli che non hanno gravi problemi fisici o di mobilità.
E' adatto a tutti quelli che si approcciano al mondo dello Yoga e della Meditazione.

ATTIVITÀ

Uscite quotidiane di trekking, yoga e meditazione.

PERCHÈ PARTECIPARE

Ascolta il rumore bianco di un ruscello che scorre, il fruscio delle foglie, calpesta un prato verde bagnato dalla rugiada, osserva il brulicare delle formiche, apparentemente disordinato ma organizzato e disciplinato. Respira a pieni polmoni l’aria ricca di ossigeno in un bosco, con note di legno e muschio.

Sono solo alcune delle percezioni che si possono vivere nel cosidetto “bagno nella foresta”, quello che dei ricercatori giapponesi chiamano “shinrinyoku”. Un’esperienza vitale dalle mille proprietà benefiche capace di “metterci in pace”. La pressione sanguigna rallenta, la frequenza cardiaca si riduce e l’ormone associato allo stress, il cortisolo, si abbassa notevolmente.

La natura è anti-stress. A confermare gli studi giapponesi ci hanno pensato gli scienziati dell’Università di Exeter Medical School. I pazienti affetti da demenza presi in esame, beneficiavano dei giardini naturali più di quanto potessero fare certe medicine contro lo stress e l’agitazione. In questo stato di benessere, grazie agli effetti benefici della natura, i ricordi affioravano con più facilità.

La natura è anti-depressiva. Ben 17 studi parlano degli effetti terapeutici degli spazi verdi per chi soffre di Alzheimer, depressione, diabete e asma. “Gli stati depressivi che affliggono sempre più persone in occidente si risolvono nel 70% dei casi presi in esame, all’aria aperta a contatto con la natura”, dice l’Università dell’Essex, nel Regno Unito. Il cervello funziona meglio. Anche l’attività cerebrale va alla grande, negli ambienti in cui c’è un forte richiamo alla natura (come ad esempio un grande acquario in ufficio), le diverse aree del cervello entrano in sintonia. Lo afferma una ricerca condotta dall’Università di Sheffield, Hunter e colleghi: ambienti artificiali come quelli urbani rallentano l’attività sincrona del cervello causando di conseguenza effetti stressanti.

La natura aumenta la longevità. Per vivere a lungo e in salute la natura ci dà ancora una volta molte risposte. L’Università del Minnesota ha riportato uno studio in cui è stato registrato che l’ambiente naturale aumenta l’aspettativa di vita abbattendo il rischio di malattie croniche ed handicap.

La natura migliora l’autostima. Già nel lontano 2010 i ricercatori Barton e Pretty hanno dimostrato che le attività a contatto con la natura come il giardinaggio, l’equitazione e le attività in campagna, aumentano il senso di autostima. Bastano solo 5 minuti per togliere dalla mente i pensieri negativi di inferiorità e inappropriatezza.

La bellissima e selvaggia Sila catena montuosa della Calabria è il posto ideale per ritornare a gustare il piacere delle cose semplici che è sempre più un’esigenza indispensabile al riequilibrio psicofisico.

Visiteremo il Parco Nazionale e alcuni suoi sentieri, I Giganti di Fallistro, il lago e la natura della vicina Lorica. Senza contare il cibo genuino e l’amore per la cucina casalinga.

Le uscite di trekking saranno accompagnate da Roberta o da accompagnatori locali di fiducia.

PREZZO, OFFERTE E SCONTI/PROMOZIONI

€ 490,00 a persona in camera doppia condivisa in hotel 4 stelle a Camigliatello Silano.
Trattamento di mezza pensione con acqua e vino in caraffa inclusa.